Girelle alla Cannella

Stati Uniti

La prima volta che ho assaggiato questi squisiti dolcetti ero a San Diego. Sono stata attirata dal profumo di cannella e zucchero che proveniva dalla vetrina di un noto franchising. E’ stato amore a prima vista! In Italia ne ho trovata una versione un po’ troppo dura e asciutta, così ho deciso di provare a imitare gli originali cinnamon rolls americani. Lo so, sono un vero e proprio attentato alla linea, ma ne vale la pena!

 

Ingredienti (per circa 30 girelle)

 

Per il ripieno

  • Zucchero bruno 150 g
  • Burro 50 g
  • Cannella 2 cucchiai

Per la pasta

  • Latte 250 ml
  • Burro 50 g
  • Farina manitoba 500 g
  • Lievito 2 bustine
  • Zucchero 100 g
  • Uovo 1
  • Cannella 1 cucchiaio
  • Sale 1 cucchiaino

Per la glassa

  • Formaggio spalmabile 100 g
  • Zucchero a velo 100 g
  • Burro 30 g

 

Preparazione

 

  1. Fate sciogliere il burro (quello per la pasta) in un pentolino con il latte. Una volta caldo, versate il tutto in una ciotola e unite parte della farina (1/3 più o meno), il lievito, lo zucchero, l’uovo, la cannella e mescolate. Aggiungete poi il resto della farina e solo infine il sale. Lavorate l’impasto per circa 10 minuti. Mettete a riposare per 2 ore in una ciotola unta, coperto con un canovaccio.
  2. Stendete la pasta in modo che abbia uno spessore di circa 0,5 cm e una dimensione più o meno simile ad un foglio A4. Spalmate la superficie con il burro ammorbidito e ricopritelo con lo zucchero e la cannella mischiati assieme.
  3. Arrotolate la pasta dal lato lungo e tagliate poi delle girelle di circa 1,5 cm di spessore. Mettete le girelle su una teglia ricoperta di carta forno e lasciatele riposare per circa 45 minuti. Lasciate un po’ di spazio tra una girella e l’altra perché tendono a crescere.
  4. Infornate a forno caldo per 15 minuti a 180 °C. Nel frattempo preparate la glassa mescolando tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto liscio.
  5. Spalmate di glassa le girelle (dalla parte che è stata esposta al calore così se sono troppo cotte come le mie rimangono più morbide).
  6. Servite tiepide, ma sono buonissime anche fredde.

Ti è piaciuto? Condividilo!

Lascia un commento

Wp Plugin by capn3m0